“IO POSSO PARTORIRE”: PERCORSO DI ACCOMPAGNAMENTO AL PARTO

Il parto, per natura, rappresenta per la donna un momento ricco di significati ed emozioni estremamente intensi. Non sempre viene vissuto con tranquillità e fiducia a causa delle preoccupazioni che le innumerevoli variabili di questa esperienza possono scatenare e molto spesso la paura del dolore rischia di influenzare le scelte e snaturare quello che è l’evento femminile più fisiologico, forte e trasformativo. Molte sono le donne che raccontano il parto naturale come un’esperienza traumatica e molte che ricorrono alla chirurgia o alla medicina per evitare il dolore, perdendo così la possibilità di vivere in modo consapevole e attivo questo evento unico e miracoloso. Nel corso degli anni si sono moltiplicate le proposte di assistenza pre, durante e post parto per garantire alla donna un sostegno in grado di ridurre il più possibile le preoccupazioni connaturate a questa esperienza: brevi corsi pre-parto di gruppo, assistenza di ostetriche private, corsi di yoga in gravidanza, ipnosi, lettura di libri e manuali sul tema sono solo alcune delle proposte che la donna in procinto di partorire si sente offrire. Si tratta, perlopiù, di proposte che offrono consigli “tecnici” su come affrontare al meglio le ore del travaglio, ma raramente viene trattato da un punto di vista psicologico ciò che generalmente sta al centro del pensiero del parto: il dolore. Il percorso “Io posso partorire” si offre come spazio individuale in cui prepararsi psicologicamente all’evento, ovvero elaborare il suo significato soggettivo e le paure ad esso legate, riconoscere e connettersi con le proprie risorse sia fisiche che mentali, aumentando la propria consapevolezza sulla possibilità di affrontarlo in modo fisiologico. L’obiettivo è aiutare la donna ad arrivare al momento del travaglio consapevole della propria forza psicofisica e pronta a prendere le decisioni che sente più giuste per sé (qualunque esse siano) non guidata dalla paura. Non si tratta di un corso, dunque, ma di un percorso proprio perché non vengono trasmesse informazioni, consigli tecnici o tecniche specifiche; non è un sostegno al parto bensì una preparazione per acquisire gli “strumenti” necessari a conoscere meglio se stesse, imparare a essere presenti, con mente e corpo connessi, potendo così provare a vivere pienamente, in modo consapevole a autonomo, il miracolo del “dare alla luce”. Il percorso si compone di un primo colloquio conoscitivo e di sedute individuali settimanali della durata di 50’. Il costo è di 40 euro a seduta. Per informazioni e prenotazioni: info@chiaramazzarino.it